Archivi categoria: NON SOLO ANS

I° COMUNICATO 2019

LA BARCA IN (FA’) ACQUA

La prima vera regata ufficiale della Repubblica Indipendente di Montecolo prende il via inaugurando la ricca stagione ESTATE FERMI COSI’ 2019 del Circolo velico piu’ blasonato del mondo.

Prima regata  senza sorprese ecclatanti. 

Serata di gala per alcuni equipaggi invitati a pernottare, vista la partenza all’albeggio, presso l’hotel Nico’s, il quattro stelle della baja Montecolina.

Dopo un cena sobria intorno al camino spento, come vuole la tridizione primaverile del Godetevela, il ristorante più famoso della Repubblica, due chiacchere e due canti di guerra repubblichini intorno al Varnelli, poi tutti si sono recati all’hotel Nico’s muniti di apparecchi anti vibrazione auricolare di marca Treccani, che chiude oggi la borsa a più 25 punti per l’incremento di vendite nelle ultime 3 ore.

Sveglia all’alba al suono dell’alza bandiera Montecolina. Provati i regatanti che pernottavano al Nico’s. tutti tranne Treccani, l’unico che reca un sorriso  onde siccome suole ornare eli si appresta oggi il di di festa di insulti il comitato ignaro ancora di esser senza panino alcuno.

Tutti pronti dopo la colazione tranne Memorino, il noto ufficiale di regata che si lascia a vaghi tristi ed esuli pensieri sul domani, suo incerto futuro, ed al travaglio usato arrivando in ritardo approssimativo di 45 minuti sulla prima ora.

Tutti fremono alle scotte, agli astronbugi da armare ed agli aridatoi usati ed assagando quanto più possibile, skipper e prodieri gridano sulla piazzuola in flotta e qua e la saltando fanno un lieto rumore che copre le preghiere del vespero precedente dell’ufficiale Tornino Farandola.

Gran ventone e onde dal metro in su panico serpeggiante e la più spessa da imbottigliare ma nulla fgermerà l’orda informe dei naviganti.

Iniziano i pronostici della regata e si fa avanti il noto velista Montecolino vincitore di un Trofeo GodeteVela Lin Testo che programma un rientro tra un oretta (di due ore fà) con il primato assoluto sotto braccio, perciò disdegna l’offerta del cestino approvigionamenti con sorpresa del bar Godetevela (unico locale aperto a quest’ora sulla piazza). Cestino che non disdegna il primario della clinica QUISISANA di Montecolo alta Dott GiuBeppe noto per la saggezza.

Dopo un complesso percorso studiato dal Farandola con il passaggio di 15 boe distribuite su tutti i laghi dell’arco alpino, si arriverà alla prima vera boa da scavalcare presso Lovere poi sul percorso di ritorno altre boe multicolori da passare a sinistra lasciandole a destra una si e una no iniziando dalla si in tempo limite di 15 secondi dopo il passaggio della  prima imbarcazione della regata prossima in lista   ( il 15 maggio) un percorso studiato dal team della nientepopodimenoche  Americas cup di Trikkys Farlok e Jemma Rappel la flotta arrivera’ sul traguardo e in seguito tutti al cinema per la presentazione delle classifiche, ormai appuntamento esclusivo di questa regata a dir poco senza sorprese.

Primi arrivati, i ritirati due Acerbi di nome e di fatto ed il rampollo del concessionario

ma vediamo un po’ di partecipanti:                                                                    Marinello Checcifò è stato visto timonare poggiando vistosamente il Joe Condor.  In barca l’armatore Rena col suo Quartino                                                   Il concessionario con famiglia, cuoco e dottore.                                               Hurley Burley con la tanica tedesca, il lavoratore indomito (già uomo libero) e orecchie basse Andrea                                                                                                   Ufetti di prestigio (come i giochi)                                                                                   Jack Sparrow senza Gerva ma con il lustra ottoni di turno e con la caldaia a paletta.                                                                                                                                       Era Ora con l’unica ragazza del circo                                                                    Quarenzo e gruppo ospiti: uno oriundo ed uno probabilmente di Sarnico.    il Duca di Mirabella alla sua prima uscita stagionale di nascosto dal dito.   Poi tanti italiani tra i quali Bagno schiuma VIDAL e qualche bergamasco.   Grande assente  il censore dei pali dell’anno il nuovo Musto del Circolo.

Vi aspettiamo tutti alla prossima regata….

……e non ridete.

PS sempre in attesa del Lin per il ritiro della scommessa.

Share This
Facebook

CHI DI ROCK COLPISCE…..

Schermata 2016-01-04 alle 15.17.24

IL ROCK STA’ MORENDO

IMPROVVISA MORIA DI VARIE ROCK STAR,

LE CAUSE: ALCOOL, DROGA E IL 2016.

LUTTO NEL MONDO DELLA MUSICA CI LASCIA ANCHE PRINCE ANZI “THE FORMELY KNOW AS ALIVE”. CI SI DOMANDA COME STIANO. JOVANNOTTI E GIGI D’ALESSIO, AL FUNERALE DI PRINCE ANCHE 6 NANI ED UNA FANCIULLA FIABESCA UNA STREGA ED UNA MELA! ULTIMA NOTIZIA: LA CASA DI ALBANO E’ BRUCIATA MA DI PIU’ IL 2016 NON POTEVA PROPRIO FARE.

DOPO IL DUCA BIANCO E’ LA VOLTA DEL PRINCIPE NERO, THE FORMELY KNOW AS THE MINNEAPOLIS RAT.

LA STORIA DEI DECESSI ROCK E’ BEN RICCA, LA LISTA DELLE ROCKSTAR COLTE DISTRATTAMENTE DA MORTE FANTASIOSE E/O VIOLENTE E’ LUNGA, NUTRITA E POCHI HANNO VISTO LA VECCHIAIA. BHE! BOB DYLAN SI FARA’ DELLE DOMANDE!!!

MA DIAMO UN ‘OCCHIATA: OMICIDI: DA SAM COOKE NEL64 A JOHN LENNON NELL’80, DA MARVIN GAYE UCCISO DA SUO PADRE A PETER TOSH DA UN LADRO (LADRO SI, MA DI CHE COSA??), IL REGGEATTARO CARLTON BARRETT (WAILERS), UCCISO DALLA MOGLIE                             (E DALL’AMANTE DELLA MOGLIE)

INCIDENTI: BRIAN JONES (ROLLING) ANNEGAMENTO, STESSA SORTE PER IL PROFETA DEL SURF DENNIS WILSON DEI BEACH BOYS, MA PER CONFERMARE LA POCA DIMESTICHEZZA CON L’ACQUA, TROVIAMO ANCHE JEFF BUCKLEY CHE SPARISCE TRA LE ACQUE DEL MISSISSIPPI CHE TANTO LO AMO’.

ANCHE LE AUTO NON SONO STATE GRANDI AMICHE DEI ROCKETTARI: COZY POWELL DEI BLACK SABBATH, DER KOMMISSAR FALCO,

LA BELLISSIMA NICO DEI VELVET UNDERGROUND CI LASCIA IN BICICLETTA MENTRE IL METALLICO CLIFF BURTON IN AUTOBUS. IN AEREO JOHN DENVER, TRE COMPONENTI DEI LYNYRD SKYNYRD POI BUDDY HOLLYE E RICHIE VALENS SULLO STESSO AEREO, STEVE RAY VAUGHAN IN ELICOTTERO E AL POSTO DI ERIC CLAPTON, POI,

BEN SCOTT AC/DC E JIMIE HENDRIX INVESTITI DAL LORO VOMITO. ALCUNI NE HA FATTI ED ALTRI ANCORA NE FARA’ SUA MAESTA’ L’AIDS: THE QUEEN FREDDY, TOM FOGERTY, OFRA HAZA, RICKY WILSON. STRONCATI DA FATA MORFINA O EROINA O COCAINA: SLOVAK DEI RHCP, META’ GRUPPO DEI PRETENDERS E L’ALTRA META’ DEI RAMONES, SID VICIOUS, JANIS JOPLIN, JOHN BELUSHI, RORY GALLAGHER, DOMINO HARVEY, MARGAUX HEMINGWAY, HOWARD HUGHES, BHE CI METTO ANCHE MICHAEL JACKSON ANCHE SE ERA DI MEDICINALI, POI DINA WASHINGTON, IKE TURNER, (SI IL MARITO!!) E SID VICIOUS. NEL 2010 AMY WINEHOUSE PER ALCOOL COSI’ COME, STEVE CLARCK E BILL HALEY E CI METTIAMO WHITNEY HUSTON. MALATTIE FULMINANTI: BOB MARLEY ED UN CANCRO AL CERVELLO, BB KING MORTO NEL SONNO LO SCORSO ANNO EMULANDO JOHN LEE HOOKER PREMATURAMENTE A 83 ANNI, LEMMY QUEST’ANNO SAPUTO DI AVERE UN CANCRO IL 26 FEBBRAIO E MORTO IL 28. MA C’E’ CHI C’HA LASCIATO LE PENNE PER LE BOTTE: JACO PASTORIUS OPPURE APPESO AD UNA CORDA, COME IAN CURTIS DEI JOY DIVISION E MICHAEL HUTCHENCE DEGLI INXS E META DEI BADFINGER. MORI’ PER ULCERA GENE VINCENT (BE-BOP-A-LULA). FU CAUSA DI MORTE VIOLENTA ANCHE ESSERE TASTIERISTA DEI GRATEFUL DEAD: UNO PER EMORAGGIA, UNO PER OVERDOSE E UNO PER INCIDENTE D’AUTO. JIM MORRISON PARE SIA MORTO PER AVER ATTRAVERSATO LE PORTE DELLA PERCEZIONE SENZA APRIRLE, PER ALCUNI MORTO DUE O TRE VOLTE PER ALTRI ANCORA, MAI MORTO. COSI’ COME ELVIS PRESLEY CHE FU’ RAPITO DA UN NAVE SPAZIALE ALIENA.

ORA TUTTE LE ROCKSTAR SI STANNO ATTREZZANDO PER LASCIARE IL MONDO DEI VIVI IN UNA MANIERA ECCLATANTE ED ORIGINALE.

VOCI DI SALA DI REGISTRAZIONE DANNO PATTY SMITH COME COLEI CHE SEPPELLIRA’ TUTTI I RIMASTI.

CI SI DOMANDA PURE COM’E’ CHE LIGABUE NON ABBIA MAI NEMMENO UN’INFLUENZA

DEMERITO AUSILIO

Share This
Facebook

IL 19 GIUGNO SI TERRA’ PRESSO IL CIRCOLO ANS DI SULZANO

LA PRIMA DELLE TRE VELEGGIATE NOTTURNE DEL 2016 ORGANIZZATE DA GODETEVELA

IMG_6347

“VELEGGIATA DEL PONTE”

QUESTO, OLTRE CHE VELISTICO, SARA’ UN CONVIVIALE RITROVO,

E’ IL PRIMO IMPORTANTE EVENTO IN CONCOMITANZA CON L’OPERA DI CHRISTO, PER NOI DI GODETEVELA SARA’ UN INCHINO ALL’ARTISTA CHE HA RESO FAMOSO IL NOSTRO LAGO IN TUTTO IL MONDO,

QUEST’ANNO E PER GLI ANNI A VENIRE!

MEDITATE GENTE MEDITATE

 

Share This
Facebook